Utilizziamo cookie per assicurarti una migliore esperienza sul sito. Utilizziamo cookie di parti terze per inviarti messaggi promozionali personalizzati. Per maggiori informazioni sui cookie e sulla loro disabilitazione consulta la Cookie Policy. Se prosegui nella navigazione acconsenti all’utilizzo dei cookie.
 
MENU
 

Energia a buon mercato

14.03.2014
Numerose imprese altoatesine si confrontano quotidianamente con la concorrenza internazionale e, pertanto, devono poter fare affidamento su un approvvigionamento energetico conveniente. Energia a buon mercato: perché no? In fin dei conti, sfruttando le proprie risorse, già oggi l’Alto Adige avrebbe la possibilità e il privilegio di offrire ad aziende e famiglie energia a
tariffe convenienti.

Nel suo documento programmatico in materia di politica energetica chiamato “La seconda via”, Unione Energia Alto Adige si è pronunciata a favore di una distribuzione organizzata su basi cooperative, un modello che lascerebbe inalterati gli attuali rapporti di proprietà. Aziende pubbliche, imprese private e consorzi di produttori potrebbero vendere la propria energia
attraverso cooperative di consumatori, quindi organizzazioni no profit senza scopo di lucro, consentendo il trasferimento ai consumatori locali di energia al prezzo di costo. Questa “svolta”, che si tradurrebbe in un contesto favorevole anche per le imprese, consentirebbe l’avvio di un’economia autoctona e vicina alle esigenze dei cittadini. In altre parole, la catena di creazione del plusvalore si accorcerebbe, riducendo di conseguenza il prezzo dell’energia.
 
 
Torna all'elenco